Cataratta2019-01-14T14:31:26+02:00

… problema o opportunità?

Il cristallino naturale, opacizzato, viene asportato e sostituito con una lente artificiale (IOL).

Il dott. Torlai, oltre al trattamento standard della cataratta, realizzato mediante una normale lente intraoculare monofocale, propone di correggere nel contempo eventuali difetti visivi preesistenti quali miopia, astigmatismo, ipermetropia o presbiopia.

Con l’impianto di una lente intraoculare personalizzata “Premium” al posto del cristallino naturale invecchiato e opacizzato, il paziente potrà nuovamente vedere bene da lontano, ed eventualmente anche da vicino, senza bisogno di occhiali.

Questo importante vantaggio viene offerto con un contenuto aumento del costo dell’intervento, dovuto solo al maggior costo della lente da impiantare, ma assicura un risultato visivo ottimale, impossibile da conseguire tramite le prestazioni erogate dal SSN, che prevede l’impianto di lenti intraoculari standard.
Il paziente che coglierà questa opportunità avrà anche un risparmio assicurato non avendo più necessità di portare costosi occhiali su misura (progressivi, bifocali, ecc.) ed un miglioramento della qualità di vita.

Poichè la tecnica chirurgica utilizzata è di minima invasività, si può prendere in considerazione l’intervento non appena l’opacità del cristallino inizia a influenzare la qualità visiva del paziente, senza attendere che la situazione diventi invalidante per le normali attività quotidiane.

Intervento di cataratta

  • Durata: dura pochi minuti ed è eseguito ambulatorialmente in anestesia topica, cioè con il solo collirio, senza alcuna iniezione anestetica.

  • Esami preliminari: oltre agli esami di prassi, viene verificato lo stato dell’endotelio corneale (conta delle cellule endoteliali) ed effettuata l’ecobiometria per il calcolo della lente intraoculare da impiantare
  • Lenti personalizzate Premium: Lenti Premium (IOL multifocale Symfony, IOL TORICA, IOL bifocale, Oculentis).
cataratta

Intervento di Cataratta con Lenti Premium

In alternativa all’intervento routinario che prevede l’impianto di una IOL monofocale asferica, al paziente viene offerta la possibilità di scegliere un impianto personalizzato. La lente “premium” (IOL bifocale, Symfony multifocale, torica) permette di recuperare un’ottima visione non solo per lontano ma anche da vicino, correggendo contemporaneamente anche l’astigmatismo. In altre parole è oggi possibile operando la cataratta eliminare l’occhiale correttivo dalla propria vita.

IOL bifocale OCULENTIS

Il principio di funzionamento è paragonabile a quello che contraddistingue l’occhiale bifocale: una parte della lente permette di focalizzare all’infinito, mentre l’altra offre una messa a fuoco a media distanza, avendo un’addizione di +1,50. L’occhiale – peraltro molto leggero – resta necessario solo per la distanza ravvicinata (lettura di testi a caratteri minuti). La visione offerta da queste lenti IOL è particolarmente nitida e soddisfa gran parte delle necessità visive richieste dalla vita di tutti i giorni.

IOL multifocale SYMFONY

Il principio di funzionamento è paragonabile a quello che contraddistingue l’occhiale progressivo: il fuoco si modifica gradualmente dall’infinito alla distanza di lettura. Rispetto alle lenti con analoghe caratteristiche fino ad ora disponibili, la IOL Symfony minimizza la perdita di sensibilità al contrasto e i disturbi visivi che potevano a volte penalizzare la visione notturna, soprattutto alla guida.

IOL intraoculare torica

Quando un paziente astigmatico viene sottoposto ad un intervento di cataratta, la visione migliora decisamente ma non sarà perfetta proprio a causa dell’astigmatismo. La lente intraoculare torica corregge l’astigmatismo in quanto compensa la distorsione della cornea, consentendo il recupero della massima nitidezza visiva per lontano. Tali lenti sono indicate per tutti i pazienti che presentino un astigmatismo di 1,5 diottrie ed oltre. E’ altresì possibile disporre di IOL Toriche multifocali che consentono di correggere sia l’astigmatismo sia la presbiopia, con recupero di una buona visione a tutte le distanze

Chiedi al dottore

Se hai dubbi o domande sulla tecnologia più adeguata per correggere il tuo difetto della vista contatta il dott. Franco Torlai

Scrivi al Dott. Torlai